Se hai bisogno di aiuto per un problema di gioco che riguarda te o una persona che conosci, chiama 1-800 GAMBLER

Gli Altri Campionati: Euro U19, il programma del Gruppo B

21 giugno 2022 11:02:19 EST

Dopo aver battuto l'Austria, l'Inghilterra vuole chiudere anzitempo i giochi. Ma di fronte avrà una Serbia galvanizzata dal pareggio in extremis ottenuto contro l'Israele. Altri 180 minuti di fuoco per capire chi andrà avanti nella manifestazione organizzata in Slovacchia.

I campioni di domani si formano oggi, qui, precisamente in Slovacchia dove si stanno disputando gli Europei per la categoria Under 19. Qualcosa di interessante è stato già visto nella prima giornata, sotto gli occhi degli scout di tutto il mondo e quelli non meno appassionati di milioni di tifosi cui basta vedere un prato verde e un pallone che rotola per sentirsi felici. A mettersi in luce, in questa primissima parte di torneo, sono stati anche gli azzurrini come Tommaso Baldanza e Christian Volpato, ma anche il francese del Parma Bonny o il milanista Marko Lazetic. Giovani e bravi, come dovranno esserlo anche i baby di Israele e Austria che si affronteranno mercoledì pomeriggio e quelli di Inghilterra e Serbia, impegnati invece poche ore più tardi. Andiamo ad analizzare entrambi i match.

Israele-Austria: vietato fallire

Evento: Israele-Austria
Luogo: Futbalový štadión Žiar nad Hronom
Quando: 17:30, 22 Giugno 2022
Dove vederla: Rai Sport e in streaming su Rai Play
Quote: Israele 3.60 – Austria 1.85

In Italia non abbiamo ancora avuto possibilità di vederlo, se non per una fugace apparizione in Coppa Italia. Avrà tempo e modo di rifarsi, Marko Lazetic, che intanto in questo Europeo la sua firma l'ha messa fin da subito. Otto minuti sono bastati a lui e alla sua Serbia per portarsi in vantaggio contro l'Israele. La formazione di Ofir Haim non si è però data per vinta dapprima raggiungendo il pareggio grazie ad un gol di Oscar Gluh e poi completando la rimonta col subentrante Ahmad Ebraheim. Finita qui? Assolutamente no! Perché la Serbia ad un soffio dalla fine ha estratto il coniglio dal cilindro col talentino Stefan Lekovic, seguito da tempo dal Real Madrid. Un punto a testa e tutti scontenti. Peggio è andata all'Austria, prossimo avversario dell'Israele, che si è fatta liquidare con un gol per tempo dall'Inghilterra di Foster. Ecco perché il prossimo impegno sarà delicato per entrambe ai fini della qualificazione, in attesa di capire cosa accadrà sull'altro campo tra Inghilterra e Serbia. Con gli inglesi che punteranno verosimilmente a chiudere già ogni tipo di discorso. La vittoria dell'Israele è quotata a 3.60, il successeo dell'Austria è proposto a 1.85, a 3.60 è bancato il pareggio.

Le probabili formazioni

4-2-3-1 per Haim con Gliklich tra i pali, protetto da Tomer, Lemkin, Israelov ed Edri. A centrocampo Madmon e Kancepolsky. Poi quattro uomini d'attacco cui verrà chiesto un aiuto anche in difesa: Ifrah, Gloch e Lugasi agiranno alle spalle del centravanti Turgeman. A meno che non si decida di dare una chance dal primo minuto ad Ebraheim in gol alla prima giornata.

Per Martin Scherb lo schieramento non dovrebbe discostarsi molto dal 3-4-2-1 visto con l'Inghilterra. Scherf tra i pali, linea difensiva a tre con Querfeld, Wallner e Fallmann. Mischitz e Kanuric dovranno fare avanti e indietro sulla fascia mentre in mezzo al campo agiranno lo juventino Omic e Jasic. Demir e Babuscu dietro all'unica punta Veratschnig.

Articoli Correlati Altri Campionati

Gli Altri Campionati: In Liga Professional sfida ad alti livelli tra Newell's e Argentinos

Gli Altri Campionati: Overview sulle sfide Gimnasia-Racing e Velez-Rosario

Gli Altri Campionati: Il San Paolo ospita il Palmeiras capolista

Gli Altri Campionati: L'Atletico Mineiro vuole tornare a vincere

Inghilterra-Serbia: i Tre Leoni provano a chiudere i giochi

Evento: Inghilterra-Serbia
Luogo: Štadión SNP Štiavničky
Quando: 20:00, 22 Giugno 2022
Dove vederla: Rai Sport e in streaming su Rai Play
Quote: Inghilterra 1.45 – Serbia 5.50

Per capire le potenzialità di una nazionale bisogna guardare la provenienza dei suoi giocatori. E l'Inghilterra, anche tra i propri giovani, può contare su campioncini che già indossano maglie di un certo calibro. Il Chelsea è il club più rappresentato, in una rosa comunque omogenea, con tre elementi. Seguono a ruota Manchester City, Tottenham e Aston Villa con due. Tra i giocatori più "chiacchierati" citiamo Bynoe Gittens (Borussia Dortmund), Carney Chukwuemeka (in gol control'Austria, di proprietà dell'Aston Villa), Delap (Manchester City), Norton-Cuffy (Arsenal) e Scarlett (Tottenham). Non sappiamo dove questa esperienza condurrà, sta di certo che anche i Tre Leoni dovranno guardarsi le spalle dalla Serbia che sembra un avversario più temibile rispetto all'Austria incontrata nella sfida d'esordio. La compagine di Foster proverà a chiudere i giochi in anticipo: con una vittoria si potrebbe già iniziare a pensare alle semifinali del 28 giugno nell'attesa di conoscere soltanto il proprio avversario. Lecito aspettarsi, comunque, che la squadra di Aleksandar Jovic abbia altre idee in proposito potendo contare su diversi calciatori promettenti ed in grado di mettere in difficoltà chiunque. La vittoria dell'Inghilterra è quotata a 1.45, il successo della Serbia è proposto a 5.50, a 4.33 è in lavagna il pareggio.

Le probabili formazioni

Davanti a Cox difesa a tre con Quansah, Edwards e Doyle. Sugli esterni Norton-Cuffy e Vale mentre al centro con ogni probabilità dovrebbero essere confermati Iroegbunam e il Pogba inglese Chukwuemeka. A Devine e Ramsey toccherà imbeccare l'attaccante del Tottenham Scarlett nel 3-4-2-1 di Foster.

Contro l'Israele i cambi sono risultati determinanti per Jovic a testimonianza della qualità della rosa a sua disposizione. Nell'undici iniziale dovrebbero comunque trovare spazio gli stessi undici visti all'esordio. Quindi Lukic in porta, Lazic, Ilic, Lekovic e Krsmanovic in difesa; centrocampo con Gordic, Petkovic e Stankovic; tridente Miladinovic-Lazevic-Motika.

Scommesse Calcio