Se hai bisogno di aiuto per un problema di gioco che riguarda te o una persona che conosci, chiama 1-800 GAMBLER

Ligue 1: Lione, obiettivo Champions con un Lacazette in più

28 giugno 2022 10:55:12 EST
Peter Bosz, tecnico dell'Olympique Lione.

La squadra di Peter Bosz è molto attiva sul mercato. Dopo il ritorno dell'attaccante ex Arsenal, riflettori puntati su esterni di difesa e d'attacco e sul romanista Veretout.

Il Lione vuole subito mettersi alle spalle un'annata anonima, segnata dalla mancata qualificazione in Champions League. Dopo il deludente ottavo posto della stagione appena conclusa, l'OL sta vivendo una estate rovente in ottica calciomercato, all'insegna di tanti obiettivi e nomi che si susseguono ora dopo ora. Una sessione di mercato iniziata con il botto, con il ritorno del figliol prodigo Alexandre Lacazette: il 31enne ha chiuso (da svincolato) la sua avventura con l'Arsenal, con cui ha realizzato 71 gol in poco più di duecento presenze. Lacazette ritorna così nella squadra con cui ha fatto meglio, imponendosi tra gli attaccanti più interessanti del panorama europeo: parlano chiaro i 129 gol realizzati in sei stagioni e mezza, con l'exploit della stagione 2016-17 segnata dalla bellezza di 37 gol. Con un Alexandre Lacazette in più, la vittoria finale nella Ligue 1 2022/23 da parte del Lione è quotata a 15.00, il successo del Paris Saint-Germain è proposto a 1.10, mentre il trionfo finale del Marsiglia è bancato a 12.00.

Mercato Lione, alla ricerca degli esterni

Il mercato dell'OL, però, non si può fermare a Lacazette: c'è da rivoluzionare (o quasi) la rosa a disposizione dell'ambizioso tecnico Peter Bosz. L'allenatore olandese predilige il 4-2-3-1 e si spiega così il motivo per cui la dirigenza dei Les Gones sia alla ricerca soprattutto di esterni di difesa e di ali offensive in grado anche di ripiegare e aiutare il centrocampo. Alla luce del mancato riscatto dell'italo-brasiliano Emerson Palmieri, il nome che più si sta facendo in questi giorni è quello di Tyrell Malacia. Si tratta di un terzino sinistro di sicuro avvenire, classe '99, reduce da una stagione da protagonista con il Feyenoord, all'insegna di 5 assist e un gol. Numeri importanti e grandi prestazioni che gli hanno aperto le porte della nazionale olandese, con cui ha fin qui totalizzato cinque gettoni.

Sempre guardando agli esterni, spostandoci però in attacco, il Lione sta provando a rinnovare il prestito di Kenny Tete, classe 2000 brasiliano di proprietà dello Shakhtar Donetsk. Il giovane ha avuto un impatto devastante nel suo breve periodo in Francia, come certificano i 2 gol e 5 assist in appena 9 presenze in Ligue-1. Numeri, questi, che si vanno ad aggiungere ai 9 gol realizzati nella prima metà di stagione con la squadra ucraina guidata da Roberto De Zerbi.

Se per l'attacco i giochi sembrano ormai fatti, lo stesso non si può dire per il centrocampo, che - come vedremo - potrebbe subire una piccola rivoluzione nel caso dovesse andare in porto una cessione eccellente. Per questo si continua a fare il nome di Jordan Veretout: il regista francese è tutt'altro che al centro del progetto tecnico dell'allenatore della Roma, Jose Mourinho, e potrebbe essere inserito in uno scambio. Nonostante la poca fiducia riposta dallo Special One, parliamo comunque di un giocatore affidabile, basti solo considerare le dieci reti messe a segno con i giallorossi nella stagione 2020-21.

Articoli Correlati Ligue 1

Ligue 1: Il Marsiglia sfida i milioni del Paris Saint-Germain

Ligue 1: Ambizione e sostenibilità, Monaco a caccia della conferma in Champions

Ligue 1: Rennes, l'obiettivo è l'Europa dei grandi

Ligue 1: Paris Saint-Germain a caccia del nono titolo in undici stagioni

Capitolo cessioni

Il mercato, ovviamente, non è fatto di solo acquisti. Il Lione, come dicevamo, si prepara anche a qualche cessione eccellente: una su tutte quella del centrocampista Houssem Aouar, finito nel mirino proprio della Roma. I capitolini sono pronti a presentare una offerta di circa 17 milioni per il regista che in passato era finito anche sotto i riflettori della Juventus. Ora, per il classe '98 di origini algerine, l'occasione di cimentarsi con la Serie A e mostrare tutte le sue abilità da regista con una certa propensione al gol. Per lui parlano anche le statistiche di questa stagione complicata, all'insegna di 8 reti e 4 assist tra Ligue-1 ed Europa League.

Spostandoci in difesa, se per Leo Dubois si è registrato solo un timido interesse della Fiorentina nella prima metà di giugno, sembra invece ormai conclusa l'avventura nell'OL per il centrale Jason Denayer. Il colosso della nazionale belga è in scadenza di contratto: su di lui c'è forte il Besiktas, in cerca di un difensore d'esperienza per tentare il ritorno in Europa dopo il deludente sesto posto di quest'anno.

Piccola rivoluzione in atto, ma la rosa del Lione è ricca di certezze

Tante operazioni di mercato in atto, ma il Lione può fare comunque affidamento su una rosa che - di base - è ricca di talenti che farebbero comodo a tante big europee. Uno su tutti il numero 10 brasiliano Lucas Paquetà, che dopo i balbettii al Milan si sta confermando tra i trequartisti più forti del panorama continentale. Rimanendo in attacco, l'esterno Karl Toko Ekambi e soprattutto il centravanti Moussa Dembele garantiscono una quota gol non indifferente: il camerunense viene da una stagione nel segno di 18 reti, quattro in più per l'attaccante classe '96 che ha vissuto l'annata del riscatto dopo l'esperienza deludente (in prestito) con la maglia dell'Atletico Madrid. 

A centrocampo, invece, riflettori puntati sull'esperto Thiago Mendes, fresco di rinnovo fino al 2025, e sull'altra certezza Maxence Caqueret. In difesa, infine, due talenti da non lasciarsi sfuggire come il terzino destro Malo Gusto e soprattutto il centrale Castello Lukeba, altro 19enne su cui stanno iniziando a muoversi le grandi d'Europa.

Scommesse Calcio