Se hai bisogno di aiuto per un problema di gioco che riguarda te o una persona che conosci, chiama 1-800 GAMBLER

Premier League: Il Tottenham vuole tornare protagonista

03 giugno 2022 10:41:11 EST
Antonio Conte, tecnico del Tottenham.

Antonio Conte ha compiuto un'autentica impresa alla guida del Tottenham, nonostante i numerosi problemi che ha dovuto affrontare al suo arrivo sulla panchina della squadra londinese.

Il tecnico leccese è riuscito a cambiare la stagione degli Spurs e a compiere con loro un percorso straordinario che li ha portati a chiudere la Premier League al quarto posto, un risultato che ad un certo punto del campionato sembrava decisamente fuori portata per il Tottenham.

Quando l'ex allenatore dell’Inter ha accettato di guidare la squadra londinese, Kane e compagni affrontavano un periodo non facile, gli Spurs occupavano l'ottava posizione e c'era il rischio che scivolassero al decimo posto, visto che Everton e Wolverhampton avevano una gara da recuperare. Il grande merito di Conte è stato quello di riuscire in poco tempo a trasmettere le proprie idee di gioco e ricompattare il gruppo, pieno di giocatori di talento che avevano bisogno di ritrovare risultati e fiducia per tornare ad esprimersi al meglio.

E così è stato, il tecnico leccese è diventato il primo allenatore del Tottenham a rimanere imbattuto per sette giornate di fila, durante le quali sono arrivate quattro vittorie e tre pareggi. Una spinta fondamentale alla scalata degli Spurs è arrivata poi dal mercato di gennaio, con i nuovi innesti voluti da Conte, Bentancur e Kulusevski, che si sono rivelati la scelta vincente per il Tottenham.

Alla sua prima esperienza alla guida della squadra londinese, il tecnico leccese è riuscito a compiere un vero e proprio capolavoro e i numeri parlano chiaro: agli ordini di Conte il Tottenham ha conquistato il 60% di successi, con 17 incontri vinti su 28 disputati, risultati che hanno portato gli Spurs a vincere il testa a testa contro l'Arsenal e a conquistare l'ultimo posto utile per la prossima edizione della Champions League. Centrato quello che inizialmente sembrava un traguardo irraggiungibile, al termine di una brillante rimonta, il Tottenham vuole iniziare la prossima stagione nel modo giusto puntando ad arrivare il più in alto possibile in campionato e a disputare una Champions da protagonista. Il tecnico leccese, che con il percorso fatto nella stagione appena trascorsa ha praticamente aperto un nuovo ciclo, avrà la possibilità di lavorare dall'inizio per inserirsi nella lotta al titolo nazionale. La squadra di Conte viene quotata vincitrice della prossima edizione della Premier League a 17.00. La vittoria del titolo da parte del Manchester City campione n carica è in lavagna a 1.57, a 3.00 è bancato il successo finale del Liverpool.

Partendo da alcune certezze la squadra londinese punterà a rinforzare la propria rosa per rendersi competitiva fin da subito. L'idea della dirigenza del Tottenham per la prossima stagione è quella di creare il giusto mix di giovani di prospettiva e giocatori d'esperienza per continuare il lavoro iniziato da Conte e portare la squadra a raggiungere i propri obiettivi. Il progetto è già stato avviato e il primo passo è stato fatto con Ivan Perisic, che ha lasciato l'Inter a scadenza di contratto e si è legato al Tottenham fino al 2024. L'esterno croato non vede l'ora di iniziare la sua nuova avventura nella squadra londinese e ritrovare Conte, suo allenatore ai tempi della vittoria dello scudetto in nerazzurro: "È un privilegio lavorare con un tecnico come lui, all'Inter abbiamo vinto il campionato dopo 10-11 anni. È stato un anno perfetto e sono felicissimo di ritrovarlo".

Articoli Correlati Premier League

Premier League: Resoconto di fine anno. City rispetta le aspettative. Tottenham, la Champions è quasi un miracolo

Premier League: Leeds, ora serve la giusta programmazione

Premier League: Arsenal ancora fuori dalla Champions

Premier League: Champions a rischio per l'Arsenal

L'Arsenal punta ad arrivare in alto

La squadra di Mikel Arteta ha concluso l'edizione della Premier League appena trascorsa al quinto posto alle spalle del Tottenham. Alla fine di una lotta serrata contro la squadra di Conte per l'ultimo posto utile ad un piazzamento Champions, a spuntarla sono stati gli Spurs. L'Arsenal, anche la prossima stagione dovrà accontentarsi dell'Europa League.

Dopo un avvio complicato, la squadra di Arteta si è resa protagonista di un'avvincente rimonta, ma i risultati degli ultimi turni hanno bruscamente frenato la corsa Champions dei Gunners. Le due sconfitte di fila subite alla terzultima e penultima giornata contro Tottenham e Newcastle sono costate caro alla squadra di Arteta, che ha concluso il campionato a quota 69 punti, a meno due dalla squadra di Conte. La netta vittoria conquistata contro l'Everton nell'ultimo turno di campionato davanti ai propri tifosi non è servita a cambiare la classifica dell'Arsenal, che mastica amaro per la mancata occasione, sfumata nelle ultime battute del campionato. La squadra di Arteta, infatti, aveva le carte in regola per superare il Newcastle, che alla penultima giornata si è imposto sui Gunners per due reti a zero. La squadra di Eddie Howe, che ha chiuso il campionato all'undicesimo posto, non aveva più niente da chiedere alla classifica, ma è stata in grado di sfruttare il momento di incertezza dell'Arsenal, che non era riuscito a superare il k.o. subìto contro il Tottenham nel turno precedente.

La dirigenza del club londinese, così come fatto dall'inizio, ha deciso di confermare la fiducia ad Arteta, che nella prossima stagione dovrà ripartire da quanto di buono fatto nell'edizione della Premier appena trascorsa, quando, nonostante le difficoltà iniziali, è riuscito a trovare le giuste soluzioni per tenere il gruppo compatto e rendere la sua squadra competitiva. Alla guida del tecnico spagnolo, i Gunners proveranno a partire subito forte per evitare gli errori commessi nella fase iniziale della Premier 2021/22. Nella prossima stagione la squadra di Arteta darà il massimo per rendersi protagonista in Europa League e centrare un piazzamento tra le prime quattro posizioni in campionato.

Scommesse Calcio