Se hai bisogno di aiuto per un problema di gioco che riguarda te o una persona che conosci, chiama 1-800 GAMBLER

Serie A - Calcio: Napoli, è Kim l'erede di Koulibaly

27 luglio 2022 10:17:51 EST
Luciano Spalletti, tecnico del Napoli.

Il difensore coreano ha svolto le visite mediche e ha raggiunto i compagni di squadra nel ritiro di Castel di Sangro. Ore calde per il centrocampista Zielinski, che piace al West Ham.

Il tweet di Aurelio De Laurentiis ha ufficialmente dato il via all'avventura napoletana di Kim Min-jae. Il difensore sudcoreano ha svolto ieri le visite mediche e firmato il contratto che lo legherà al Napoli per le prossime quattro stagioni. Spetterà a lui il compito non certo agevole di sostituire Kalidou Koulibaly, colonna della difesa azzurra passato al Chelsea.

Operazione definita con un indennizzo di 20 milioni di euro al Fenerbache che il Napoli pagherà in due esercizi. Al 25enne difensore nato a Tongyeong un contratto da 3 milioni a stagione ed una clausola valida solo per l'estero a partire dal 2024 di 50 milioni di euro. Può sorridere Luciano Spalletti, che aveva messo il difensore in cima alla lista appresa la decisione di Koulibaly di lasciare il Napoli. Il difensore ha già raggiunto i compagni nel ritiro di Castel di Sangro. Nelle prossime ore, il club partenopeo comunicherà il giorno e l'ora della presentazione. La vittoria del campionato da parte del Napoli è proposta a 17.00. Il Milan campione d'Italia è offerto a 5.00. La vittoria della Juve è bancata a 2.87.

La nuova difesa del Napoli

L'acquisto di Kim completa la difesa messa a disposizione di Luciano Spalletti. Sono in tutto tre i volti nuovi. Il primo acquisto è stato quello di Mathias Oliveira, 24enne terzino sinistro prelevato dal Getafe. Su di lui ottime indicazioni e la speranza che possa andare a colmare il buco lasciato nelle ultime stagioni da Ghoulam. L'esterno uruguaiano si giocherà il posto con Mario Rui. A destra la coppia sarà formata da Giovanni Di Lorenzo, promosso capitano del Napoli dopo gli addii di Insigne e Koulibaly, e dal giovanissimo Alessandro Zanoli, prodotto della Primavera azzurra su cui Spalletti punta molto e che lo scorso anno ha collezionato 12 presenze.

Al centro le novità maggiori, perché oltre Kim è stato acquistato Leo Ostrigard, 23enne difensore norvegese che si è messo in mostra lo scorso anno con la maglia del Genoa. Il Napoli lo ha acquistato per 8 milioni dal Brighton. Anche nel suo caso, l'operazione è stata benedetta da Spalletti, che ha chiesto al direttore sportivo Giuntoli di individuare profili con maggiore fisicità rispetto al passato.

Articoli Correlati Serie A

Serie A – Calcio: La Juventus cambia in difesa e dà il benvenuto a Bremer

Serie A - Calcio: Juventus, amichevole di lusso con il Barcellona

Serie A – Calcio: Milan, Florenzi fissa gli obiettivi stagionali. Ma manca ancora il grande colpo

Serie A – Calcio: Napoli, da Hamsik a Koulibaly, quante bandiere ammainate

Calciomercato Napoli, una rivoluzione senza fine

Risolte le questioni difensive, il Napoli si dedicherà ora a centrocampo e attacco. In entrambi i reparti, infatti, va aggiustato qualcosa. Ancora incerto il futuro di Fabian Ruiz, contratto in scadenza nel 2023 e che al momento ha rifiutato le varie proposte di rinnovo del Napoli. Il centrocampista spagnolo però non ha pretendenti che soddisfino le sue ambizioni ed allora potrebbe decidere di restare. A quel punto, l'indiziato a partire sarebbe Piotr Zielinski. Il centrocampista polacco è finito nel mirino del West Ham, che ha già fatto spesa in Italia acquistando Raspadori del Sassuolo.

Gli Hammers hanno già recapitato la prima offerta al Napoli: 30 milioni di euro per il cartellino di Zielinski. Il Napoli non ha chiuso alla trattativa ma ha spiegato che la cifra non è sufficiente, visto che valuta il centrocampista sui 50 milioni di euro. Nel caso dovesse concludersi l'affare, il Napoli sopperirebbe alla partenza di Zielinski con Antonin Barak dell'Hellas Verona. Intesa già raggiunta con gli scaligeri: Barak, che lo scorso anno ha realizzato 11 gol in 29 gare con il Verona, arriverebbe al Napoli per 15 milioni di euro.  

Raspadori o Simeone per l'attacco

A quel punto resterebbe un ultimo tassello per completare la rosa: l'attaccante da affiancare ad Osimhen. Prima va definita la situazione di Andra Petagna. Il centravanti triestino vuole una nuova avventura, dove sia al centro del progetto e non una semplice alternativa. In questi giorni ci ha provato il Monza, che ancora non ha raggiunto l'intesa con il Napoli. Gli azzurri concordano sulla valutazione – 5 milioni per il prestito, 10 per il riscatto – ma non sulla formula, che il Monza vorrebbe legare alla salvezza.

L'affare comunque sembra destinato a concludersi e a quel punto Giuntoli lancerebbe l'assalto al sostituto. Il Napoli ha un accordo di massima con il Verona per il Cholito Simeone, valutato 13 milioni di euro. Nelle ultime ore, però, è intervenuto direttamente De Laurentiis, che si è fiondato su Raspadori del Sassuolo. I neroverdi valutano l'attaccante della nazionale 35 milioni di euro, mentre il calciatore chiede un ingaggio da 3 milioni a stagione. Il Napoli ha preso tempo prima di lanciare l'assalto. Molto dipenderà anche da Adam Ounas, altro esterno in partenza. Qualora dovesse uscire anche lui – piace in Francia e in Germania – allora Raspadori sarebbe la priorità perché offrirebbe a Spalletti diverse soluzioni tattiche. 

Scommesse Calcio