Se hai bisogno di aiuto per un problema di gioco che riguarda te o una persona che conosci, chiama 1-800 GAMBLER

Serie A - Calcio: Per il Napoli penultimo test con il Girona

02 agosto 2022 06:59:13 EST
Luciano Spalletti, tecnico del Napoli.

Spalletti si attende indicazioni positive dal gruppo, in vista dell'esordio in campionato contro il Verona. Intanto, tiene banco il mercato. Kepa in arrivo, poi tutto su Raspadori.

Continua il calendario di amichevoli del Napoli in vista dell'inizio ufficiale della stagione, che per gli azzurri guidati da Luciano Spalletti prenderà il via il prossimo 15 agosto, giorno della prima giornata di Serie A, quando il Napoli sarà al Bentegodi per la gara contro l'Hellas Verona. Il 3 agosto, il Napoli sfiderà il Girona, neopromossa in Liga dopo la vittoria ai play off sul Tenerife.

Quella contro i biancorossi, che hanno riconquistato la Liga dopo tre stagioni di assenza, sarà la penultima tappa del ciclo di amichevoli che ha segnato l'estate del Napoli, prima di affrontare l'Espanyol. Per quanto riguarda le quote, la vittoria finale del Napoli in campionato è proposta a 17.00, mentre il successo dell'Inter è in lavagna a 2.75. Il trionfo della Juventus è invece bancata a 2.87.

Evento: Napoli - Girona
Luogo: Stadio Teofilo Patini, Castel di Sangro
Quando: 18:30, 3 Agosto 2022
Dove Vederla: Sky Sport
Quote vincente manifestazione: Inter 2.75, Juventus 2.87, Milan 5.00, Roma 9.00, Napoli 17.00.

Kvara-Kim, il duo che convince

Cresce l'ottimismo in casa azzurra in vista dell'inizio della stagione. Merito soprattutto dell'impatto che hanno avuto sul gruppo i due maggiori acquisti del Napoli, Kvaratskhelia e Kim. L'esterno offensivo georgiano sembra avere le potenzialità per sostituire al meglio Lorenzo Insigne. È bravo nelle due fasi, ha fisico e corsa e, soprattutto, è abilissimo nel saltare l'uomo. Peculiarità che sembrano sposarsi alla perfezione tanto con Osimhen quanto con Lozano, che completano il tridente che, almeno per il momento, sembra essere in mente a Luciano Spalletti, orientato a disporre il Napoli con il 4-3-3 se il mercato non gli porterà quel Raspadori che gli permetterebbe anche di cambiare modulo.

Altra nota positiva è rappresentata da Kim. Il sudcoreano nei quarantacinque minuti disputati contro il Maiorca ha messo subito in chiaro di non essere solo un difensore dal fisico imponente. Ha corsa, è rapido e preciso nelle chiusure ed è dotato di una tecnica più che discreta. "Sostituirà al meglio Koulibaly" si è sbilanciato Spalletti dopo averlo visto all'opera. Ancora da valutare Mathias Oliveira, alle prese con problemi di varia natura per tutto il ritiro, mentre migliorano a vista d'occhio le prestazioni di Ostrigard, acquistato per essere il quarto centrale a disposizione di Spalletti. Altre ottime indicazioni sono arrivate da Gaetano e Zerbin. Il primo ha confermato di essere un jolly di centrocampo dal talento vivido, ma la sua permanenza sarà condizionata dal mercato che farà il Napoli a centrocampo. Il secondo invece sembra già aver convinto Spalletti per la sua duttilità, visto che all'occorrenza può tranquillamente adattarsi al ruolo di terzino sinistro.

Articoli Correlati Serie A

Serie A: Tanto entusiamo per l'arrivo nel Milan di De Ketelaere

Serie A - Calcio: Udinese, alla Dacia Arena c'è il Chelsea di Koulibaly

Serie A - Calcio: Napoli, è Kim l'erede di Koulibaly

Serie A – Calcio: La Juventus cambia in difesa e dà il benvenuto a Bremer

Ancora tre colpi dal mercato

Quel che è certo è che il mercato del Napoli continuerà ben oltre l'inizio ufficiale della stagione. Se per i pali, infatti, sembra ormai fatta per Kepa – il Chelsea si accollerà il 75% dell'ingaggio – con Meret che non ha convinto Spalletti e potrebbe finire sul mercato (piace al Leicester, che sta cedendo Schmeichel al Nizza, il Napoli lo valuta 20 milioni), per completare la rosa serve al momento almeno un attaccante che vada a prendere il posto di Mertens. Il nome più gettonato è quello di Raspadori del Sassuolo, che piace da impazzire a Spalletti. De Laurentiis ha già offerto ai neroverdi 25 milioni ed il cartellino di Ounas.

Il Sassuolo non vuole contropartite e chiede 35 milioni, anche perché nelle ultime ore è arrivata la solita azione di disturbo della Juve, che si è detta interessata all'attaccante della Nazionale. L'operazione potrebbe chiudersi a 30 milioni, con Carnevali, amministratore unico del Sassuolo, che ha spiegato che darà una risposta all'attaccante, che ha chiesto la cessione al Napoli, prima dell'inizio del campionato. Gli attaccanti da acquistare però potrebbero essere due qualora dovesse concretizzarsi il passaggio di Petagna al Monza. In quel caso, il Napoli acquisterebbe Simeone dal Verona.

Sempre dal Verona potrebbe arrivare l'eredi di Zielinski, che piace al West Ham. Barak è un pupillo di Giuntoli, che lo segue ormai da anni, ma Spalletti preferirebbe Lo Celso, in uscita dal Tottenham per 18/20 milioni. Resta da definire, invece, la situazione legata a Fabian Ruiz. Al momento il Napoli non ha ricevuto nessuna offerta, nonostante il calciatore voglia andare via. L'ultimo incontro con gli agenti per discutere un prolungamento del contratto di almeno un anno non è andato a buon fine. Troppo alte le richieste (4,5 milioni a stagione, il Napoli non vuole andare oltre i 3 milioni) e giocatore messo sull'avviso: se non parte e non firma il rinnovo, finirà ai margini, come successo in precedenza con Milik.

Scommesse Calcio